Giornata della Memoria: il kit multimediale

Giornata della Memoria
Incontri di approfondimento e kit multimediale

Quest’anno ricorrono due anniversari di importanti avvenimenti che riguardano la città di Roma: il rastrellamento del ghetto ebraico (16 ottobre 1943) e l’eccidio delle Fosse Ardeatine (24 marzo 1944). L’Associazione TreZeroTre ha elaborato una proposta di approfondimento e proseguo alla Giornata della Memoria del 27 gennaio 2024, per le classi quinte della scuola primaria e per l’intero ciclo della scuola secondaria di primo grado. I temi legati ai genocidi e alla loro memoria, in particolare quelli perpetrati durante il secondo conflitto mondiale, riguardano molte nazioni e paesi diversi con una risonanza estesa e globale. La possibilità di focalizzarsi su avvenimenti a noi vicini, che riguardano la nostra città, i nostri quartieri e le nostre strade, permette di accrescere il senso di vicinanza ed  empatia, spronando i giovani allievi verso la cittadinanza attiva per cui la Giornata della Memoria fu istituita. 

 

INCONTRI A SCUOLA

I ragazzi incontreranno Maurizio Campitelli vice presidente dell’ANFIM, Associazione nazionale famiglie italiane martiri, e da anni guida al Mausoleo delle Fosse Ardeatine dove porta la sua testimonianza familiare. L’ANFIM si costituisce a Roma nel  1947, all’indomani della liberazione della capitale dai nazisti, per far luce sulla strage compiuta alle Fosse Ardeatine, dare sepoltura alle vittime e fornire un sostegno ai familiari. Il Comitato ottiene in dono il terreno dove fu compiuto il massacro e dove oggi sorge il Sacrario Ardeatino. L’Associazione è “impegnata nel ricordo delle donne e degli uomini, antifascisti, partigiani, semplici civili, vittime delle stragi compiute durante l’occupazione dell’Italia centro-settentrionale da parte dei tedeschi e della Repubblica sociale". Promuove e partecipa a incontri e seminari – in particolare nelle scuole – sui principi di libertà e democrazia che stanno alla base della lotta di Liberazione e della Costituzione del 1948”.

Gli studenti incontreranno poi Fabio Pari, segretario della Sezione ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, sezione Roma Appio, che ha già partecipato alle iniziative promosse dall’associazione genitori TreZeroTre lo scorso anno, rispondendo alle domande degli studenti dopo la rappresentazione proposta per la giornata della Memoria al teatro di Villa Lazzaroni. Fabio Pari è da anni guida per l’ANPI delle visite al ghetto di Roma e si è fatto promotore nel novembre 2019 di un protocollo per l’organizzazione di attività finalizzate alla diffusione dei principi ispiratori della Liberazione per le scuole di ogni ordine e grado nel territorio del VII Municipio di Roma Capitale. L’ANPI, con i suoi oltre 135.000 iscritti, è “tra le più grandi associazioni combattentistiche presenti e attive oggi nel Paese. Fu costituita il 6 giugno 1944 a Roma, mentre il Nord era ancora sotto l'occupazione nazifascista. L’anno seguente, con il decreto luogotenenziale, le veniva conferita la qualifica di Ente morale che la dotava di personalità giuridica, promuovendo di fatto come associazione ufficiale dei partigiani. Oggi l'ANPI è ancora in prima linea nella custodia e nell'attuazione dei valori della Costituzione, della democrazia e nella promozione della memoria di quella grande stagione di conquista della libertà che fu la Resistenza.

KIT MULTIMEDIALE

Per le classi coinvolte negli incontri e per i docenti dell’Istituto che vorranno fare degli approfondimenti sui due importanti avvenimenti che riguardano la città di Roma: il rastrellamento del ghetto ebraico (16 ottobre 1943) e l’eccidio delle Fosse Ardeatine (24 marzo 1944) proponiamo qui di seguito alcuni ascolti, video e letture che possono essere effettuati in classe, con l’ausilio delle digital boards, oppure a casa dai singoli studenti. I materiali non sono esaustivi ma speriamo possano essere di aiuto per entrare nel vivo delle due ricorrenze. In particolare raccomandiamo i due podcast sul rastrellamento del ghetto realizzati dai giornalisti Corrado Augias “16 ottobre 1943”  e Antonio Iovane “Il morbo di K” con voci di attori e di testimoni diretti ed il documentario RAI “Il corpo e il nome. Gli ignoti delle Fosse Ardeatine” che oltre al valore del ricordo porta lo spettatore a scoprire le professioni coinvolte nel processo di analisi (archivisti, anatomopatologi e documentaristi), un gruppo tutto al femminile che è riuscito a imprimere una svolta nel riconoscimento dei martiri delle Fosse Ardeatine. Una menzione particolare merita inoltre lo spettacolo teatrale qui riproposto sulla piattaforma Raiplay di Ascanio Celestini “Radio Clandestina”.


PER IL KIT MULTIMEDIALE CLICCA QUI

Progetto Scuole Aperte: il pomeriggio, la sera e i weekend!

303 aderisce al progetto Scuole Aperte: il pomeriggio, la sera e il weekend! Una grande opportunità per i ragazzi e le loro famiglie che saranno coinvolti in attività culturali e di formazione totalmente gratuite gestite dai docenti dell’Istituto e da esperti di associazioni della nostra rete territoriale e molto altra. Una grande opportunità per i ragazzi e le loro famiglie di incontro e condivisione, di impegno condiviso per far crescere la nostra comunità educante! …e allora pronti? che succede dopo il suono della campanella? 

Attività previste

Sportello matematico gestito dai docenti, per supportare i ragazzi nel loro percorso scolastico.

Potenziamento STEM gestito dai docenti, con uso dei materiali in dotazione alla scuola (robot didattici, kit e moduli elettronici intelligenti).

Laboratorio di lingua italiana gestito da docenti e dall’ODV Cittadini del Mondo coadiuvato dall’Associazione Genitori TreZeroTre, per gli alunni non italofoni (Italiano L2). 

Letture ad alta voce e Letture animate gestite dai docenti, per rimettere al centro le biblioteche di Istituto, come luoghi da vivere e sentire propri. Seguirà un ciclo di letture dedicate agli allievi non italofoni.

Laboratorio di Musica d’insieme gestito da Cooperativa Meta coadiuvato da TreZeroTre, destinato agli alunni delle classi prime, seconde, terze e quarte delle scuole elementari Ada Negri e Villa Lazzaroni. 

Workshop di RAP gestito da Cooperativa Meta coadiuvato da TreZeroTre, destinato agli allievi delle classi quinte elementari e della scuola secondaria di primo grado. I ragazzi saranno introdotti alla cultura rap e hip-hop e si cimenteranno nei primi rudimenti di beatmaking e soprattutto nella scrittura in versi.

Scuola in Natura  laboratorio di giardinaggio e di cittadinanza attiva, gestito dai docenti e dall’Associazione Humus, Casa del Parco in Caffarella, e coadiuvato da TreZeroTre, per la presa in carico del piccolo bosco nell'area del parco antistante all’Istituto, destinato agli allievi dei tre plessi ed ai genitori, nonni, ex allievi dell’Istituto. 

 

Altri Eventi in programma

Giornata della Terra, integrandosi con il progetto degli orti didattici e il laboratorio Scuola in Natura, la Giornata sarà un evento aperto alla comunità scolastica in cui i due orti didattici saranno aperti al pubblico, saranno esposti i lavori di arte e di botanica realizzati delle classi e si organizzerà una visita al piccolo bosco in Caffarella in cui gli allievi saranno le guide che spiegheranno natura, cura e crescita degli alberi piantati.

Beni pubblici, Beni comuni, due incontri di supporto all’Associazione genitori TreZeroTre con i volontari della Rete informale Rete romana Scuole aperte e partecipate SAP, aperti alla comunità di genitori, nonni, ex alunni dell’Istituto. Uno spazio di discussione sulla partecipazione attiva di tutte/i alla comunità educante, e la sussidiarietà orizzontale esposta nel nuovo Regolamento per l’amministrazione condivisa dei Beni Comuni, materiali ed immateriali di Roma Capitale e dei Patti di comunità.

Open day, la Scuola presenta la propria offerta formativa e le attività realizzate nel Progetto Scuole Aperte dirette all’ampliamento e al potenziamento dell’offerta formativa.

Notte bianca, evento conclusivo del progetto e festa di fine anno negli spazi aperti dei tre plessi. La musica e gli spettacoli di arte integrata saranno il cuore dell’iniziativa, anche con l’esibizione degli allievi coinvolti nel laboratori di Musica di insieme e RAP.

Il progetto, scritto grazie ai nostri docenti referenti del PTOF in collaborazione con la TreZeroTre e le associazioni del territorio, è finanziato da Roma Capitale-Assessorato alla Scuola, Formazione e Lavoro ed  ha come obiettivi principali la prevenzione della dispersione scolastica e l’inclusione sociale. Tutte le attività proposte sono finalizzate alla valorizzazione delle relazioni tra il nostro Istituto e il quartiere, intesi come comunità aperta alle esperienze creative e culturali. 

https://ic-vialatina303.it/scuole-aperte#

Privacy

Informativa

Riferimenti

VIA LIBERIANA, 17 00185 c/o CSV LAZIO

Tel: +39 3283711858
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Iscritta all'Albo Cultura del Registro Regionale del Volontariato del Lazio dal 05/11/2015 con n. 354 (Determina G13541)

Contatti